10 Atteggiamenti che migliorano i conflitti tra fratelli
  • Le madri, i genitori, i caregivers sanno che devono essere mediatori del conflitto. Lotte e discussioni tra fratelli succedono continuamente. E per il bambino che non ha un fratello da combattere, non c'è tempo sbagliato: troverà qualcuno per questo, che si tratti di un cugino o compagni di scuola. I combattimenti costanti sono purtroppo parte dell'infanzia e dell'adolescenza.

  • La lotta tra fratelli è necessaria per il loro sviluppo, dicono gli esperti. Attraverso questa convivialità delle cose contestate, che siano oggetti, luoghi o attenzione degli adulti, si sviluppano e in base a come hanno imparato ad affrontarle durante l'infanzia, saranno in grado di affrontare le difficoltà nelle relazioni della vita adulta.

  • Come badanti, coloro che si prendono cura dei bambini svolgono un ruolo chiave nel modo in cui i bambini impareranno questa dura lezione. Alcune idee di esperti che attenuano i problemi e aiutano positivamente la crescita dei bambini.

  • 1. Mantieni la calma

  • Per i bambini, i genitori sono la loro immagine superiore. Mantenendo la calma, non onorando l'uno o l'altro figlio, ascoltando ciascuno e aiutando entrambi nella decisione, l'insegnamento è che è possibile vivere in armonia.

  • 2. Risolvi il conflitto

  • Per il bambino non c'è soluzione, perché l'altro vuole esattamente la stessa cosa di lui. Per i genitori ci sarà sempre. Parlare in silenzio e decidere insieme e giustamente come si dovrebbe fare la condivisione, assicurandosi che entrambi siano soddisfatti, aiuto. Le regole di pre-impostazione e il loro ricordo al momento del problema aiutano nella risoluzione.

  • Leggi: Come i bambini possono aiutare a stabilire le regole della casa

  • 3. Aspetta il momento giusto per intervenire

  • L'urgenza è di gridare in cucina: fermati subito o sarai punito. Avere pazienza e poter aspettare che provino a risolversi è un bene per tutti, evita l'usura costante dei genitori e i bambini maturano prendendo le proprie decisioni. Se la lotta richiede troppo tempo, è consigliabile intervenire.

  • 4. Evitare punizioni eccessive

  • È stancante. Estenuante. Si può immaginare che mettendo i figlioli della punizione in ogni litigio, si arrenderanno e la pace regnerà in casa. Sfortunatamente non è così. Hanno bisogno di interagire per la loro crescita e imparare dai loro errori. Punire ogni combattimento non farà altro che danneggiare ulteriormente e aumentare la disputa tra di loro, perché uno sentirà che l'altro ha il privilegio di essere diventato buono e di aver lasciato la punizione prima o di essere più giovane e di dedicare meno tempo all'angolo per pensare. E ciò non farà che aumentare i motivi per futuri scontri.

  • Leggi: Disciplina e punizione non sono la stessa cosa

  • 5. Evita i confronti

  • Questo è uno dei principali. Confrontando fratelli o privilegiando uno perché è più silenzioso dell'altro, l'informazione ricevuta dai bambini è che il responsabile ama solo l'altro. I combattimenti aumenteranno in modo significativo, dopo che tutto il figlio che si sente disprezzato farà di tutto per conquistare l'amore e l'attenzione dei genitori, anche se per ottenere ciò, combatte ancora di più.

  • 6. Principi d'insegnamento

  • Quando ci sono regole in casa, insegnamenti per amare il prossimo, dividere e rispettare, le risoluzioni di conflitto diventano più semplici. I genitori possono ricordare i principi al momento del dibattito. Ci penseranno e sapranno che stanno andando male e cercheranno di migliorare in futuro. Never 7. Non urlare mai

  • Entrare in una discussione a voce più alta dei bambini non risolve nessuno dei due. Questo spaventa e può ferire la tua autostima. Ancora una volta, l'autocontrollo deve entrare in gioco.

  • Leggi: Mamma che grida: come superare la tendenza a urlare

  • 8. Non abbassare mai il bambino

  • La mancata comparazione aiuta a evitare problemi, ma quando i genitori abusano o parlano in modo abusivo del carattere del bambino, può essere distruttivo. Anche con le migliori intenzioni o frasi innocenti come "essere un bravo ragazzo", i genitori possono fare molto male ai loro figli, etichettandoli, usando termini dispregiativi o persino parolacce. Quando vengono presi atteggiamenti come questo, puoi aspettare sempre più lotte ogni giorno che passa.

  • Leggi: 7 cose che non dovresti mai dire ai bambini

  • 9. Separa l'errore della persona

  • Mostra al bambino che ciò che sta succedendo è male, ma che l'amore provato da ciascuno di essi è lo stesso aumenta la fiducia in se stesso del piccolo ed evita combattimenti. Capiranno che le cose possono essere risolte e che saranno sempre amate dai loro genitori. Non è facile amare un figlio che ha un temperamento difficile e incoerente, ma è proprio questo figlio che ha bisogno di sentirsi amato per evitare i problemi.

  • 10. Empatia

  • I genitori possono mettersi mentalmente nei panni del bambino e con un aspetto maturo aiutano a risolvere correttamente. Possono anche estendere l'invito a loro chiedendo come pensano che il loro fratellino si senta riguardo alla lotta o al loro movente.

  • Con la consapevolezza che le lotte tra fratelli sono comuni e necessarie per il loro sviluppo e che l'atteggiamento dei genitori può ridurre questi conflitti, attenuando queste situazioni spiacevoli diventerà sempre meno necessario.

  • Leggi: 5 modi per far smettere ai tuoi bambini di combattere