10 Frasi emotivamente dannose che i genitori dovrebbero evitare di dire ai propri figli
  • Vuoi avere figli emotivamente sani, diventare adulti ben adattati, buoni cittadini? Quindi non dire MAI queste cose a loro:

  • 1. "Sei un pigro!"

  • Molto tempo fa, ho incontrato un adolescente che la ascoltava da sua madre sin da quando era piccola. È stato molto scioccante sentire dalla bocca della giovane donna: "Sono pigro". E lei ci ha creduto e così è diventato. Quello che dici ai tuoi figli e su di loro può definire ciò che diventeranno.

  • 2. "Hai tirato tuo padre / tuo zio / nonno!" (quando si comporta male)

  • C'è qualcosa di crudele e pericoloso da dire. Se tuo figlio ha commesso un errore e tu dici che ha trascinato un altro membro della famiglia che ha una reputazione per mettersi nei guai, crescerà pensando: "Beh, sono proprio come me stesso, non ho nemmeno bisogno di cercare di essere migliore. .

  • Devi chiarire che ogni persona è unica e capace di fare delle buone scelte, sia che quella persona sia un figlio o un discendente di qualcuno.

  • 3. "Mai / sempre ...!"

  • NON dire mai cose come "Non mi aiuti mai", "Non fai mai niente di giusto", "Fai sempre ... (qualcosa di negativo)". Non puoi ignorare tutto il bene che i tuoi figli hanno fatto a causa di un atteggiamento o di un altro negativo.

  • Immagina il tuo capo che ti dice "Non fai niente di buono!" quando hai commesso pochi errori dopo anni di dedizione alla compagnia. Sarebbe un secchio di acqua fredda nella tua anima, saresti disgustato. Bene, è esattamente come si sente tuo figlio.

  • 4. "Dovresti essere come tuo fratello!"

  • I confronti causano frustrazione, inducono gelosia e rivalità. Se vuoi che i tuoi figli si comportino bene, non fare mai confronti. Se vuoi avere un figlio sano, lascia questa abitudine.

  • Leggi: 17 consigli su come incoraggiare l'unione tra fratelli

  • 5. "Sarebbe meglio se non avessi avuto te!"

  • Sai come il tuo bambino capirà questa frase? "Sarebbe meglio se tu fossi morto!", "Io non ti amo!", "Sei un problema nella mia vita!". Non distruggere mai l'autostima e la sicurezza di tuo figlio dicendo un simile oltraggio!

  • 6. "Culo!"

  • Non mettere in discussione la capacità intellettuale di chiunque altro, anche più della loro progenie. Siamo tutti diversi e sviluppiamo a velocità diversa. Inoltre, non vi è alcuna barriera che non possa essere trasposta dopo molta dedizione.

  • Ti dirò una cosa che mi è successo quando avevo 11 anni. Ero abituato a fare molti errori di ortografia, errori primari, che molti alla mia età non hanno più commesso. A quel tempo, il mio insegnante portoghese mi chiamava un asino. Sono andato nella sua classe con il cuore in mano e pronto a fallire. Era angoscioso. La mia "fortuna" è che i miei genitori hanno sempre aumentato la mia autostima. Per loro sono stato laborioso e intelligente. Non voglio pensare a cosa sarebbe successo nella mia vita se i miei genitori avessero rafforzato le critiche che avevo ricevuto a scuola.

  • Ho un figlio di 15 anni con sindrome di Down che non è ancora alfabetizzato. Di tanto in tanto dice "Non posso!", "È difficile!", E cerco di chiarire che va bene se non lo capisce adesso, un giorno lo farà. Non so davvero se riuscirà mai a leggere e scrivere senza supervisione. Ma non posso prendere le sue speranze, né smetterò di amarlo per questo. Abbiamo bisogno di amare e accettare i nostri figli così come sono.

  • 7. "Sei troppo grasso / troppo magro!"

  • La nostra casa dovrebbe essere un rifugio e un incoraggiamento per i nostri figli, non il bullismo. Se tuo figlio ha problemi di peso, invece di insultarlo pensando che questo lo aiuterà a mangiare di meno o di più, cerca aiuto medico. E inizia i cambiamenti da solo, preparando pasti più sani, acquistando cose più sane e mangiando meglio.

  • 8. "Non è colpa tua!" (quando è colpevole)

  • Molti genitori sentono che i figli degli altri sono sempre i colpevoli, mai i bambini stessi. Se ti capita spesso di passarti una mano sopra la testa o di coprire gli errori dei tuoi figli, preparati per l'alta presenza alle stazioni di polizia (o al carcere) in futuro. Tuo figlio ha rubato? Fagliela restituire. Ha offeso? Fallo scusare. L'ha rotto? Fagliela restituire. Ha commesso un errore, gli ha fatto subentrare. Non esiste una scorciatoia per crescere un bambino buono e onesto.

  • Leggi: Come insegnare ai nostri figli ad assumersi maggiori responsabilità per le loro scelte

  • 9. "Sei il migliore di tutti!"

  • Anche i complimenti hanno dei limiti. Se non vuoi avere un figlio narcisista, ostile, fiero, non metterlo su un piedistallo. Avrà molti problemi nella vita se lo fai.

  • 10. "Te lo meriti!"

  • Alcuni anni fa, ho letto un testo spettacolare della giornalista Elaine Brum intitolato "Figlio mio, tu non meriti nulla!" Critica i genitori che sentono che i bambini "meritano" tutto ciò che non hanno, che meritano tutto senza il minimo sforzo. Una parte del testo dice: "Ho incontrato giovani che sperano di avere una continuazione delle loro case nel mercato del lavoro - dove il capo sarebbe un genitore compiacente e onnicomprensivo, a cui è stato insegnato a pensare di meritare, qualunque cosa. E quando ciò non accade - perché ovviamente non accade - si sentono traditi, si ribellano contro l'ingiustizia e una buona parte sa e si arrende. " Coltivare questo modo di pensare nei bambini significa condannarli al fallimento. Words "Le parole hanno la leggerezza del vento e la forza della tempesta" (Victor Hugo). Possiamo usarli per rafforzare, sostenere, correggere, guidare e elevare i nostri figli. Gran parte della responsabilità per quello che diventeranno ricadrà su di noi, i loro genitori. Possiamo fare un buon lavoro, affrontando i genitori come un onere importante e non trasferibile.

  • Leggi anche: Se ami i tuoi figli dire NO a queste 5 richieste di loro