10 Motivi per cui non parlerò mai del mio marito
  • La relazione amorosa fornisce molte lezioni importanti per la maturità personale. Tra questi possiamo menzionare l'apprendimento della comprensione, dell'impegno, dell'umiltà e la conclusione che la gioia di condividere la vita con coloro che ami supera qualsiasi ostacolo.

  • Leggi: 10 miti sul matrimonio che tutti i novelli sposi dovrebbero sapere

  • Penso che non sottolineo ciò che non gli piace del loro coniuge, tanto meno ne parli male, è anche un apprendimento di grande importanza. Guarda perché non parlo male di mio marito.

  • 1- L'ho scelto

  • Quando mi sono sposato ho scelto di condividere la mia vita con lui e capisco che questo include il vivere non solo con le sue qualità ma anche con i suoi difetti.

  • 2 Parlando di ciò mi impegna

  • Conosce il detto popolare: "Dì con chi cammini e ti dirò chi sei"? Cioè, non posso deprezzare la persona con cui vivo senza svilirmi ugualmente.

  • 3- Ho ammirazione per lui

  • Se tengo la mia vita vicino a lui è perché vedo mio marito in qualità apprezzabili, quindi apprezzo il mio matrimonio, la mia scelta, la mia vita. I 4- Io sono un compagno

  • Chiunque, me compreso, ha dei difetti, ovviamente non sempre mio marito agisce secondo la mia volontà, ma è lì che devo mostrarmi come compagno e non portare al pubblico ciò che interessa solo a noi .

  • 5 - Rispetto mio marito

  • Quando mi riferisco pubblicamente a ciò che considero negativo in mio marito, lo umiliano, inoltre, naturalmente, mi umiliano. Ho il concetto che agendo in questo modo sto mancando di rispetto a mio marito e, di conseguenza, al mio matrimonio.

  • 6- Denegrir peggiora solo tutto

  • Credo nel potere delle lodi sincere basate sull'ammirazione che dà la priorità al bene sul male. Criticare o denigrare mio marito sarebbe come avvelenare il mio matrimonio.

  • Leggi: Effetti della critica e della lode sul matrimonio

  • 7- Cerco soluzioni

  • Naturalmente ci sono momenti in cui lasciare sfogare qualcuno con cui mi fido può essere cruciale per me essere rafforzato dalle difficoltà della vita per due. Questo è salutare e persino raccomandato, a condizione che non "parli male" e cerchi aiuto.

  • Secondo questo psicologo: "È vero che ci sono momenti in cui gli errori della persona sono più gravi, più angoscianti o più stressanti, ed è anche vero che ci sono momenti in cui ci sentiamo meno in grado di condiscendere, di valutare ciò che lui / ma non può essere abbastanza per permettere alla frustrazione o al dispiacere di diventare routine di ipercritico e disprezzo ".

  • 8- Riconosco i limiti

  • Comprendo che ci sono situazioni nel matrimonio limitate alla coppia, quindi non dovrebbero essere condivise con altre persone. Ciò che è intimo deve essere trattato entro i confini dell'intimità.

  • 9- Conversazione con lui

  • Quando mi sento ferito, offeso o triste per qualche azione, preferisco chiamarti a un dialogo sincero in cui posso rispettosamente chiarire i miei sentimenti e ciò che vorrei che fosse fatto a riguardo. Se il problema è con esso; è per lui che dovrei fare riferimento.

  • 10- Ti amo

  • Sopra tutte le altre proposizioni amo mio marito e rappresenta molto nella mia vita, quindi capisco che quando faccio qualcosa che può farti male, sono io che mi fa male prima.

  • Da questi e da altri penso: se si tratta di parlare di mio marito, allora vorrei sottolineare ciò che è ammirevole in lui.

  • Leggi anche: L'ammirazione e il potere di amare