Coraggio e atteggiamento: come dire al tuo bambino che ha il cancro
  • Il cancro è ancora una sfida nella vita di molte famiglie. Nonostante i progressi della medicina e tutto il supporto psicologico che viene dato a coloro che sono coinvolti in questa battaglia, a volte una parola è tutto ciò che abbiamo bisogno di sentire. È difficile per me affrontarlo, ma se è per aiutare altri genitori che stanno vivendo la stessa esperienza, vale la pena provare. I suggerimenti che darò non si basano solo sulla mia esperienza, ma anche sull'esperienza della psicologa Luciana Mazorra in un'intervista rilasciata al sito web di Oncoguia su questo argomento.

    • Non nasconderti:In primo luogo, non pensare che sia meglio nascondere a tuo figlio che è malato, noterà i cambiamenti nella routine quotidiana e noterà la preoccupazione dei genitori e della famiglia. Conta, sarà un modo per dimostrare che anche tu credi che possa essere guarito.
  • - Solo i genitori dovrebbero farlo

  • se non hanno il coraggio di chiedere a qualcuno di aiutarli e chi è accanto a loro al momento, ma è importante che i genitori abbiano questa responsabilità in quanto sono l'unico riferimento sicuro per il bambino. E non dimenticare che la malattia è curabile e che molte persone l'hanno già superata e hanno vinto.

    • Tutto ha il suo tempo: scegli un luogo adatto e il tempo di parlare, non di emozioni. Anche il modo in cui verrà affrontato il tema sarà importante per il recupero. Se non credi nella guarigione, come puoi aspettarti che tuo figlio lo faccia? Preparati per questo momento cercando di conoscere la malattia e nutrirti spiritualmente, perché sarà una dura battaglia.
  • - Sii chiaro

  • : usa una lingua appropriata alla sua età. Se è un bambino, puoi, per esempio, dire che ha un animale domestico dentro di sé e che dovrà prendere un medicinale più forte di questo animale domestico.

  • - Non usare spiegazioni senza necessità

  • : l'uso di termini tecnici spaventerà solo il bambino, darà solo informazioni che può capire o fare confronti con la realtà che conosce.

  • - Parlare di perdita di capelli

  • : dì che quando prende questo rimedio chiamato chemioterapia, i suoi capelli cadranno a causa dell'effetto collaterale, ma poi i suoi capelli cresceranno di nuovo.

  • - Mostra confidenza

  • : esprimi fiducia in lui, che crede di essere più forte dell'animale domestico (malattia) e della medicina (chemioterapia).

  • - Sii forte

  • Non è sbagliato mostrare i tuoi sentimenti a tuo figlio, ma non dimenticare che non è preparato ad essere la tua fonte di sostegno. Mostra anche la tua forza di volontà per superare la malattia. Ciò renderà più sicuro.

  • - Dai le risposte

  • : avrà molti dubbi, risponderà con sincerità e chiarezza a tutte le domande che chiede. Ma non dimenticare di dare sempre speranza alla fine di tutte le risposte. Ha bisogno di sapere che può fidarsi di te.

  • - Non dimenticare gli altri bambini

  • : se ha dei fratelli, non dimenticare che anche i suoi fratelli hanno bisogno di attenzione e devono sapere cosa sta succedendo per sostenere.

  • - Accetta l'aiuto di tutti

  • questo non è il momento dei risentimenti e delle ferite del passato, vale la pena di spendere qualche gomma su alcune cose per il bene della famiglia. Chiedi aiuto ai membri della famiglia per aiutarli a cambiare di routine, a portarli a scuola, ecc.

  • - Anche il divertimento è importante

  • portalo a fare attività interessanti che gli piacciono, cercando di fargli avere una vita normale. Chiedere consiglio al proprio medico in merito al pericolo di contaminazione e cure speciali per determinate attività. Anche la famiglia ha bisogno di fare le cose insieme.

  • Seguendo questi consigli, tutta la famiglia e gli amici, inclusa la persona malata, saranno in grado di affrontare le sfide e diventare più forti e uniti come una famiglia.