La differenza tra il 100% e il 99% del tempo: di obbedire a Dio comandamenti Fede
  • A nessuno piace niente a metà: né metà amore, metà gentilezza, metà compito; o è il tutto, o non è come dovrebbe o come potrebbe essere.

  • L'obbedienza conduce alla felicità

  • Nel libro di DeA 93:24, 26-28 dice: "Chi sorveglia[il] comandamenti [di Dio] riceve verità e luce, fino a quando non è glorificato nella verità e conosce ogni cosa". L'obbedienza ci porta gioia e ci rende felici. Sapere che stiamo facendo la volontà del Signore è un grande privilegio e non c'è motivo più importante che seguirlo fedelmente, perché ciò che viene da Dio è eterno e dura per sempre. Mentre dedichiamo e ci sforziamo di soddisfare e accettare, la nostra forza nell'obbedire si espande e non è facilmente scossa.

  • Non dobbiamo perdersi

  • , senza direzione e direzione. Abbiamo una mappa che ci mostra la via, abbiamo la bussola per guidarci e mostrare il percorso migliore, la strada migliore e le migliori decisioni. In questo modo ci sono i comandamenti del Signore e l'obbedienza a loro. Sin da quando eravamo molto giovani, sappiamo che dobbiamo seguire le regole per la nostra sicurezza, come non attraversare la strada senza prima guardare in entrambe le direzioni e assicurarci che nessuna macchina possa raggiungerci. Sappiamo che se ci muoviamo con il fuoco o materiali infiammabili possiamo bruciarci gravemente e così evitiamo di disobbedire perché capiamo che è per il nostro bene. Tuttavia, a volte ci piace "coprire il sole con il setaccio", ma sappiamo che i raggi attraverseranno ancora gli spazi vuoti e vedremo. Ciò significa che spesso vogliamo solo mantenere determinati comandamenti. 99%, non 100%, anche se sono consapevoli della necessità di soddisfarli nella loro interezza; ma dimentichiamo, o almeno facciamo in modo di non ricordare, che anche noi non vogliamo il 99% di una benedizione, vogliamo solo la piena benedizione, cioè il 100%!

  • E perché dare di meno al nostro amato Signore ?! Sarebbe ingiusto da parte nostra voler più di quanto diamo. Con ciò ricordiamo che il Signore aggiunge al livello e al ritmo dell'intensità con cui ci dedichiamo a Lui, per obbedire a Lui e amarlo.

  • I comandamenti sono necessari per noi

  • Impariamo da loro e proteggiamo noi stessi dai pericoli, attraverso il loro adempimento. Servono come fonte di aiuto e ci danno sicurezza.

  • "

  • Ci sono regole e le leggi per contribuire a garantire la nostra sicurezza fisica. Allo stesso modo, il Signore ha dato le linee guida e comandamenti per contribuire a garantire la nostra sicurezza spirituale, in modo che si riesce a navigare questa esistenza mortale spesso insidioso e, infine, ritorna alla presenza del nostro Padre Celeste. "

  • "Riceveremo una conoscenza della verità e le risposte ai nostri più grandi dubbi mentre obbediamo ai comandamenti di Dio". (Thomas S. Monson).

  • AttenzioneL'attenzione alle priorità è la più prudente, perché metteremo al di sopra di tutto ciò che è importante. Abbiamo bisogno di capire le ragioni che dobbiamo prendere fermamente obbedire ai comandamenti del Padre. Dobbiamo capire che obbedire porta la felicità come la disobbedienza porta dolore e rimpianto.Siamo orientati

  • In tutti i nostri atteggiamenti siamo orientati a fare la cosa giusta e lo sappiamo. Quando prendiamo alcune decisioni, abbiamo la sensazione che sia buono o cattivo. Prima di agire, dobbiamo prestare attenzione alla guida spirituale per fare il passo giusto e non inciampare o farsi male non rispettando il 100%.

  • Analizza

  • Quando senti la più grande difficoltà nel mantenere un comandamento, è quello che ha più bisogno dell'obbedienza. Possiamo controllare i nostri impulsi se siamo obbedienti in primo luogo. Quando ci aggrappiamo al Signore, confidiamo in Lui e cerchiamo il Suo aiuto per superare le nostre stesse difficoltà, ci riusciamo e siamo aiutati.

  • Quanto?

  • Quindi ci chiediamo quanto siamo disposti a mantenere e mantenere. Perché dovrei voler mantenere metà di qualcosa se non è sufficiente per la mia felicità? Quando qualcosa è molto difficile, anche se la via è dolorosa, la migliore via d'uscita è di osservare completamente i comandamenti, ci daranno consigli, incoraggiamento e la fede di cui abbiamo bisogno per stare accanto al Signore.

  • Il Salvatore stesso ci ha insegnato attraverso il Suo esempio che l'obbedienza è uno dei più grandi comandamenti, perché senza il rispetto degli altri comandamenti è molto difficile. Il Signore ci ha mostrato come camminare su questa strada chiamata VITA, come procedere, non essere orgogliosi, arroganti, sleali, sempre umili, sinceri e, naturalmente, OBBEDIENTI.

  • E 'la nostra

  • vita" Quando si dà l'orecchio alla voce del Signore tuo Dio, osservando i suoi comandamenti ei suoi statutiscritti in questo libro della legge, se tu girare al Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, e con Oggi ti comando di amare il SIGNORE tuo Dio, di camminare nelle sue vie e di osservare i suoi comandamenti, i suoi statuti e i suoi giudizi, affinché tu possa vivere e moltiplicarsi, e O Eterno, il tuo Dio, ti benedica nel paese in cui entri in possesso.

  • Amando il Signore tuo Dio, ascoltando la sua voce e avvicinandoti a lui; perché egli è la tua vita e l'estensione dei tuoi giorni; ..) ". (Deuteronomio 30: 10,16,20).

  • Come dimostriamo che amiamo il Signore?Dimostrare la nostra gratitudine, adempiendo i Suoi comandamenti. "Con ciò sappiamo che amiamo i figli di Dio, quando amiamo Dio e osserviamo i suoi comandamenti".(1 Giovanni 5: 2). Questo è il modo in cui dimostriamo il nostro completo amore per Dio. Adempiere metà di questi comandamenti significa dire che non Lo amiamo completamente, perché mettiamo i nostri interessi egoistici al di sopra dei piani, dei disegni e dei comandamenti di Dio.